Sono passati solo poco più di 50 anni dalla nascita del primo pc inventato, tra il resto, dall'italiano Luigi Perrotto (programma 101, Olivetti) 1965.
Sembra impossibile che oggi parliamo di stampanti 3d, domotica, assistenti virtuali, intelligenza artificiale, social network, Microsoft, Google, Facebook quando meno di mezzo secolo orsono non esistevano ancora i personal computer.
E cosa dire delle ormai tanto famose tracce MP3? Nacquero nel 1992 dal genio italiano Leonardo Chiariglione ed oggi parliamo di Spotify, Amazon Music, Google Play dove la musica viene utilizzata e non più comperata. Sono passati meno di trent'anni.
Potremmo continuare per ore a logorarti sottolineando che gli strumenti utilizzati "normalmente" sono di fatto nati poche decine di anni fa!

Image

Qualche volta mi rattrista e mi frustra il disinteresse che dimostrano alcuni imprenditori quanto li informo della possibilità di sfruttare un nuovo strumento tecnologico o di comunicazione utile per la loro attività e, a distanza di qualche anno, avendo orami perso il treno dell'innovazione, piuttosto che accettare l'evidenza e farsi un analisi di coscienza, cercano di addossare le colpe ad altri senza accettare di aver, involontariamente, sbagliato. Mi ricordo ancora, come fosse ieri, la grande campagna che feci per Second Life e Facebook molto prima che in Italia si sapesse cosa fossero.

dc
Leggi la storia

Decisamente prima che questi sistemi si affacciassero timidamente al mercato italiano avevo tenuto una serie di meeting volti ad informare tutti i clienti sulle possibilità derivanti dall'adozione, per primi, di questi mezzi per fortificare la Brand Reputation o addirittura incrementare il fatturato.
Pochi colsero l'opportunità e molti pensarono che fosse la "classica stupidaggine tecnologica del momento". Inutile dire che chi ne approfittò ottenne molte soddisfazioni.
Come successe con il video "bruci la città" di Irene Grandi, totalmente girato su Second Life con bassissimi costi che ebbe un riscontro mediatico notevole.
La soddisfazione derivante dai successi di chi aveva voluto credere e analizzare, per poi sfruttare questi nuovi mezzi è stata alta.
Non è successo solo con Second Life che è stata una parentesi di qualche anno e che ha visto grandi marchi di moda approdarvisi (D&G, Diesel, Valentino) anche la presenza su Facebook è stata valutata poco interessante e inutile.
Mi ricordo che spronavo i clienti a valutare la possibilità di essere i primi ad approdare in questi social network all'epoca ancora sconosciuti.
Oggi sappiamo tutti cos'è diventato Facebook!
Ma vuoi sapere cosa mi sentivo rispondere dai clienti?
"Facebook è una cavolata, me lo ha detto la mia web agency che potrebbe fare una cosa simile in una o due settimane!!" ? ? ?
Non aggiungo altro… perché penso che le considerazioni potrete farle autonomamente.

Questo piccolo racconto che abbiamo riportato è una storia reale che serve a far capire alle aziende, tutte, che non è più l'era lenta, analogica, del faccio tutto io ma, viviamo nell'era digitale, veloce e del saper cogliere le opportunità prima dei competitor.

In conclusione provate a pensare l'evoluzione che c'è stata dal giorno che ha visto la luce il www. Oggi comandiamo gli elettrodomestici con la voce (Cortana, Alexa, Siri, Google Assistant) o ci scriviamo e ci parliamo con il computer o con un telefonino (facebook, watsup, skype &co), oggi studiamo il DNA, intelligenze artificiali e le nano tecnologie.

Ma come ci evolveremo ancora?

Riesci a pensare o ad immaginare come vivremo e lavoreremo tra 15 anni? Il Bitcoin, la Blochain cambieranno il modo di vivere di oggi? Sarà ancora necessario il tuo prodotto o servizio?

A senso affidarsi a web agency come quelle dell'esempio sopra, che creano "sitini" con wordpress che non aiutano il cliente ad approfittare delle tecnologie di comunicazione disponibili?

Se vuoi una risposta a queste domande oggi non ce l'abbiamo ma, domani potremmo averla!! Stiamo preparando una sezione deicata al futuro nel nostro blog con approfondimenti nell'area riservata dedicata ai clienti. Vorremmo portare conoscenza ai nostri clienti e tenerli sempre al passo con i tempi.

LOGO CENTRALEVia Torino 86 (sede Amministrativa) Non aperta al pubblico Via Marie Curie 17 (commerciale, su appuntamento) | 39100 Bolzano |

Segreteria Tel.: +39 0471 188 61 74 
ufficiocommerciale@cit-consult.it | citconsult@pec.it | Skype: Citconsult |
Iscritta al registro della Camera di Commercio di Bolzano n. REA: BZ -0129958 Partita IVA: IT 02374440218

| Privacy Policy | Cookie Policy |

Search